HomeRicercaMultimediaRaccontiComputerIl MercatinoLa BachecaGamesDownloads

                    

Consulenza informatica e tecnica, intervento a domicilio su Roma e dintorni, soluzioni per privati e aziende. Abbonamenti Semestrali ed Annuali di assistenza Software-Hardware su PC. Varie

 Piccolo Glossario Informatico

 

A  B  C  D  E  F  G  H  I  K  L  M  N  O  P  Q  R  S  T  U  W  X  Z

A   INDICE

accesso
Collegamento ad un computer o ad una rete per il reperimento di informazioni. Può anche essere non autorizzato cioè ottenuto utilizzando una password rubata o indovinata. Specializzati in accessi non autorizzati sono gli hacker.
account
Indica la possibilità, per gli utenti autorizzati, di accedere ad un particolare sistema. Gli account sono di solito mantenuti per ragioni amministrative e di sicurezza. Assieme al DN , l'account contribuisce alla formazione dell'indirizzo (address) di posta elettronica di un utente.
account di utente
Un meccanismo utilizzato per controllare l'accesso ad una rete o a un sistema multiutente. Comprende le informazioni sulla password , i diritti e le informazioni sul gruppo a cui l'utente appartiene.
adattatore di rete
Vedi scheda di rete.
address
Esistono due diversi usi di questo termine. Lo si può intendere sia come "indirizzo di posta elettronica" sia come "indirizzo di rete". Nel primo caso si tratta dell'indirizzo identificativo di una casella postale "elettronica", nel secondo caso l'indirizzo identifica una macchina ed il sistema cui essa è connessa
address resolution
Converte un indirizzo Internet nel corrispondente indirizzo fisico
AI
Acronimo di Artificial Intelligence (Intelligenza Artificiale). La branca dell'informatica che si occupa della simulazione dell'intelligenza umana attraverso i computer.
AIX
Acronimo di Advanced Interactive Executive. Versione di unix prodotta da IBM che gira su workstation RS/6000, su computer da tavolo PS/2, su minicomputer e mainframe.
ALT
Individua una serie di newsgroup non ufficiali che contengono argomenti alternativi e poco tecnici.
Amministratore di rete
Noto anche come amministratore del sistema, è il responsabile della gestione di una rete. Fra i suoi compiti c'è l'installazione di nuovi dispositivi periferici di rete, l'aggiunta o la rimozione di utenti autorizzati, l'assegnazione di password , la risoluzione di problemi della rete e il controllo delle prestazioni del sistema.
Analizzatore di linea
Noto anche come amministratore del sistema, è il responsabile della gestione di una rete. Fra i suoi compiti c'è l'installazione di nuovi dispositivi periferici di rete, l'aggiunta o la rimozione di utenti autorizzati, l'assegnazione di password , la risoluzione di problemi della rete e il controllo delle prestazioni del sistema.
anonymous FTP
Sito FTP al quale è possibile accedere attraverso un account generico
ansi
Acronimo di American Nationale Standard Insti-tute. Gruppo che determina gli standard industriali (compresa l'industria informatica) e rappresenta gli Stati Uniti nell'ISO (Organizzazione Interna-zionale per la Standar-dizzazione). Partecipa alla definizione dei protocolli di rete, agli standard per le interfacce SCSI e , oltre a fornire linee guida per i linguaggi COBOL, FORTRAN e C.

AppleTalk
Un protocollo di rete per Macintosh, basato sul modello ISO/OSI, che gira su alcuni sistemi operativi di rete come AppleShare, Novell Net-ware per il Macintosh e TOPS della Sun Micro-systems.
archie
Sistema per la localizzazione di files disponibili tramite anonymous FTP . Alcuni programmi speciali aggiornano settimanalmente un database di tutti i file pubblici disponibili (Internet Archive Data-base). E' proprio su questo database, invece che su tutto Internet, che Archie comincia a cercare il file richiesto.
ARP
Acronimo di Address Resolution Protocol. Indica un protocollo delle reti appletalk e TCP/IP che permette a un host di trovare l'indirizzo fisico di un nodo partendo dall'indirizzo logico del destinatario.
ARPA
Acronimo di Advanced Research Project Agency. Il nome originario di ciò che ora è identificato come DARPA .
ARPANET
Acronimo di Advanced Research Project Agency Network. Rete a commutazione di pacchetto (Packet-switching) Utilizzata per le prime ricerche di networking così come dorsale principale durante lo sviluppo di Internet.
AS
Acronimo di Autonomous System. Insieme di gateway e routers che utilizzano un IGP per il routing dei pacchetti.
ASCII
Acronimo di American Standard Code for Information Exchange. Standard mondiale per la codifica di caratteri all'interno del computer., leggibili sotto forma di codici binari a 7 bit . La maggior parte dei sistemi di e-mail utilizza solo l'ASCII.
ATA
E' la specifica siglata da un consorzio di produttori di hardware, per definire l'interfaccia IDE da utilizzare sui PC IBM modello AT (Advanced Technology) da cui deriva la sigla. Con il successivo protocollo ATA-2, si è definita l'interfaccia EIDE che ne è un concreto miglioramento.
ATM
Sta per Asynchronous Transfer Mode (Modalità di Trasmissione Asincrona) ed è un metodo per trasmettere dati, video e suono su reti locali (LAN) ad alta velocità. I dati vengono trasmessi utilizzando raffiche continue di celle (pacchetti di lunghezza fissa).attachment
Procedura tipica di un programma di gestione di posta elettronica (per esempio Eudora) che consente di allegare uno o più file ai messaggi da spedire. La codifica adottata per tali file può essere MIME, BinHex o Uuencode Data Fork. Tralasciando il primo formato, tipicamente consigliato per i recipienti che lo supportano, il BinHex è indicato prevalentemente per la compatibilità con i gestori di e-mail Macintosh, mentre con Uuencode viene garantita la compatibilità con i vecchi sistemi PC e Unix.
archive
E' un file che contiene informazioni in formato compresso e che richiede un apposito programma per scompattarlo
Anchor
In un documento ipertestuale è il punto di ancoraggio iniziale o finale di un link, evidenziato da una parola o elemento attivo. È selezionando appunto un elemento attivo che si salta dal documento corrente ad altro ipertesto collegato.
Auto-answer
E' il tipo di configurazione richiesta dal modem affinché questi risponda in maniera automatica alle chiamate in entrata. Questa opzione può essere impostata in base agli appositi comandi presenti nei software in dotazione con il modem.

B   INDICE  

backbone
Linea ad alta velocità o serie di connessioni che costituiscono la principale via di comunicazione all'interno di una rete. Essendo la porzione di rete su cui transita la maggior parte del traffico, molto spesso usa un protocollo a velocità superiore a quella dei singoli elementi della rete locale (LAN).
banda larga
Esprime un canale capace di gestire più frequenze di un canale standard per voci a 3KHZ
bandwidth
Indica l'ampiezza di banda, ovvero la quantità di dati che può essere inviata attraverso una connessione: normalmente viene misurata in bps .
baud
Durante la trasmissione di dati, il numero di cambiamenti di stato del dispositivo di trasmissione per unità di secondo.
BBS
Acronimo per Bullettin Board System. Su un computer equipaggiato con uno o più modem è un sistema che veicola dati e informazioni di solito per un particolare gruppo con interessi specifici. Le BBS sono spesso usate da venditori di software o da gruppi di utenti.
BinHex
Binario-Esadecimale. Metodo di conversione di file "non testo" in file ASCII per l'invio attraverso e-mail .
BISDN
Abbreviazione di Broad-band Integrated Service Network (Rete digiyale a larga banda di servizi integrati). Rappresenta uno standard adottato nelle reti geografiche (WAN ), per la gestione ad alta velocità di applicazioni che richiedono elevata larghezza di banda (voce, video, dati, grafica). ATM e SMDS sono due esempi di servizi BISDN.
bit
Unità elementare di informazione, sta per binary digit (cifra binaria). Nel sistema binario può assumere valore 0 (spento, falso, assenza di tensione) o 1 (acceso, vero, presenza di tensione). I bit, raggruppati, rappresentano unità di misura di memorizzazione. Il raggruppamento più comune il byte è composto da 8 bit.
bit/s
Bit per secondo, unità di misura della velocità di trasmissione dei dati. Rappresenta il numero di bit trasmessi in un secondo durante una procedura di trasferimento.
bit di dati
Sono raggruppamenti di 7 o 8 bit che effettivamente formano i dati in una trasmissione. Ogni bit di dati è preceduto da un segnale di start ed è seguito, eventualmente, da un bit di parità e da uno o più segnali di stop.
bit di parità
Un bit ridondante che viene usato per rilevare gli errori di trasmissione.
BITNET
Acronimo di Because It's Time NETwork: perchè è tempo di rete. Rete universitaria di computer accessibile da Internet per e-mail e per newsgroup
bootstrap
E' la fase di caricamento di un sistema operativo in memoria quando si accende o si riavvia il computer. Di solito il bootstrap avviene dal disco rigido ma occasionalmente può avvenire da floppy.
bounced mail
Non sempre i messaggi spediti via email raggiungono il destinatario. Questo termine sta ad indicare proprio i messaggi che vengono restituiti al mittente quando si verifica un errore nel collegamento con l'indirizzo email utilizzato o quando il server di posta elettronica utilizzato non è attivo.
bps
Vedi Mbit/s.
bridge
Dispositivo hardware utilizzato per connettere reti locali in modo da potersi scambiare informazioni. Operano a livello collegamento dati del modello ISO/OSI per le comunicazioni da computer a computer.
browser
E' un programma client con il quale si possono visualizzare le pagine e i documenti ipertestuali HTML. Mosaic, Netscape Navigator e Internet Explorer sono esempi di browser, tra l'altro i più diffusi.
BTW
Acronimo di By The Way. Utilizzato sia nelle chat e nei forum di discussione che nella corrispondenza via e-mail .
buffer
Area di memoria utilizzata per archiviare i dati temporanei. Utile per compensare le differenze di velocità di trasmissione fra due dispositivi (ad esempio fra due computer)
BUS
Collega elettronicamente i vari componenti del computer lungo il quale vengono inviati i vari segnali: dati, indirizzi di memoria o segnali di controllo.
byte
E' l'unità elementare di memorizzazione composta da 8 bit. Di solito un byte rappresenta un singolo carattere, come un numero, una lettera o un simbolo. Poiché il byte è un'unità di memorizzazione molto piccola, per comodità, quando si descrive la capacità di memorizzazione di un disco rigido e della memoria principale, si usa il kilobyte (1024 byte), il megabyte (1.048.576 byte) e il gigabyte (1.073.741.824 byte).
Boolean operator
Esempi di operatori boolean sono li termini AND, OR, NOT utilizzate per avviare ricerche, anche complesse, tramite per esempio i motori di ricerca presenti sulla Rete. Questi termini infatti indicano al servizio di ricerca se unire, selezionare o escludere i termini da ricercare.

C   INDICE
cache
Un'area di memoria del computer in cui sono memorizzati temporaneamente dei dati precedentemente utilizzati. Quando un'applicazione richiede informazioni, controlla prima l'area cache per vedere se quei dati sono già disponibili e in caso positivo li preleva velocizzando il caricamento. In Internet la cache è utilizzata da un browser per accedere a pagine WEB già viste.
canale
Il cammino di connessione su cui viaggiano le informazioni da un dispositivo di invio ad uno di ricezione.
Capacità formattata
La capacita di memorizzazione realmente disponibile in un dispositivo di massa. E' la differenza dell'intera capacità meno la dimensione occupata dai dati utilizzati nel formattare i settori
carattere di controllo
Carattere, di solito non stampabile, che esegue una operazione specifica su un terminale, una stampante o una linea di comunicazione (es. ritorno carrello, line feed, bell, escape).
car/sec
Il numero di caratteri o byte trasmessi in un secondo nel corso di una trasmissione. In genere è la misura di velocità di stampa o dei terminali seriali.
cavo coassiale
Cavo ad alta velocità di trasmissione usato nelle telecomunicazioni per reti di comunicazioni a banda base o a banda larga e per i cavi televisivi poiché, in genere, non favorisce interferenze esterne e consente alti tassi di trasmissione su lunghe distanze.
cavo drop
Cavo utilizzato nel Thick Ethernet per la connessione di un dispositivo a un'unità di accesso multistazione. La lunghezza massima del cavo è di 50 metri.
cavo in fibra ottica
Usato nelle nuove tecnologie di trasmissione, invia impulsi di luce lungo fibre ottiche sottili. I segnali luminosi introdotti ad un estremo del cavo vengono riflessi dal rivestimento del cavo stesso e quindi condotti.
cavo modem
Si tratta di un cavo speciale che serve a collegare due computer per comunicare senza la necessità di un modem.
cavo schermato
Cavo protetto, attraverso schermature di metallo e una guaina di plastica o PVC, contro interferenze radio (RFI) o elettromagnetiche.
CCITT
Acronimo del Comitato Consultivo Internazionale Telefonico e Telegrafico. E' un'organizzazione, con sede a Ginevra, che sviluppa standard mondiali sulle comunicazioni dei dati. Le raccomandazioni sono pubblicate ogni quattro anni.
CD
Acronimo di Carrier Detect. Segnale che il computer riceve da un modem, ad esso collegato, per informarlo che è pronto per la trasmissione
CDA
Acronimo di Circuito Dati Analogico. Identifica una linea di trasmissione che collega due computer con trasmissione analogica dei dati
CDN
Acronimo di Circuito Dati Numerico. Rappresenta una linea di trasmissione che collega due computer con trasmissione digitale dei dati
Cern
Il Cern di Ginevra, Svizzera, è praticamente il luogo di nascita dell'ormai popolarissimo World Wide Web, il servizio Internet più utilizzato nel mondo. Questo laboratorio scientifico fondato nel 1954, conta oggi 20 stati membri all'interno della propria organizzazione.
CGI
Acronimo di Common Gateway Interface. Consente l'interfacciamento del web server con altri software presenti sulla medesima macchina.
chat
Comunicazione via rete con uno o più utenti in modalità testo.
chiamata automatica
E' la caratteristica che consente al modem di aprire una linea telefonica per una nuova chiamata. Avviene con l'invio di serie di impulsi o di suoni che rappresentano il numero memorizzato da chiamare.
chiamata di procedura remota
Di solito abbreviata con la sigla RPC, è un insieme di procedure per implementare l'architettura client/server nella programmazione distribuita. In pratica descrive come un'applicazione lancia un processo su un'altro nodo della rete o recupera i dati elaborati.
chiave di codifica
E' un numero segreto e unico per la codifica e la protezione dei dati.
chiocciola
E' il simbolo @ utilizzato negli indirizzi di posta elettronica per separare l'identificativo dell'utente dal nome del dominio del computer.
ciberspazio
Vedi cyberspace
Cisc
E' praticamente l'opposto di RISC. E' il termine con il quale si indica il tipo di progettazione dei computer caratterizzati da CPU capaci di interpretare comandi potenti. Praticamente quasi tutti i personal computer hanno processori di tipo CISC
client
E' un dispositivo o una applicazione che fa uso di servizi offerti da un server. Di solito il client ha un solo utente, mentre il server è condiviso da più utenti. In una rete il client può essere un PC che usa i servizi offerti dal computer server di rete oppure una applicazione per singolo utente che non consente la condivisione con gli altri utenti della rete.
client/server
Metodologia che consente la gestione di servizi secondo la quale un processo o un gruppo di processi (oppure un computer) detto server, accede direttamente alle risorse, mentre altri processi (oppure computer) detti client si contendono queste risorse in modo concorrente inviando le richieste al server.
Cluster
E' l'insieme di un certo numero di settori. La più piccola unità di allocazione di un hard disk usata dalla FAT per leggere o scrivere i dati. La FAT16 utilizza cluster da 16K, mentre la FAT32 cluster da soli 4K
CODEC
Acronimo di COder/DECoder. E' un dispositivo di codifica che, nel trasmettitore, converte i segnali analogici come l'audio e le immagini, in sequenze digitali di bit adatte alla trasmissione usando la modulazione con codici a impulsi, mentre nel ricevente gli stessi segnali digitali sono riconvertiti in segnali analogici.
codice del carattere
Rappresenta uno specifico carattere alfanumerico o di controllo in un insieme di caratteri, come per esempio l'insieme ASCII.
codice di controllo
E' una sequenza di caratteri usata per il controllo hardware di stampanti, modem e video. È conosciuto anche come stringa di setup o sequenza di setup.
codifica
Sistema di traduzione per la rappresentazione di dati.
commutazione di pacchetto
E' un metodo di trasmissione simultaneo di diversi pacchetti di dati su un canale di comunicazione o una linea telefonica. Il metodo consente di ottimizzare l'uso della linea.
compressione dati
Tecnica che trasforma i dati per far sì che occupino meno spazio con evidente risparmio di risorse ed aumento della velocità di trasmissione.
configurazione
Riguarda una serie di operazioni per l'impostazione generale di un'applicazione, di un sistema hardware o di una rete di computer. In genere tutte le informazioni vengono memorizzate in un file di configurazione caricato automaticamente al successivo avviamento del sistema.
congestione
A causa di un eccessivo traffico sulla rete, viene provocato un blocco dei messaggi per un certo periodo di tempo con conseguenza negativa sulle prestazioni della rete.
connessione
Nelle reti di computer, per poter accedere ai servizi offerti da altri sistemi di elaborazione collegati, occorre stabilire una connessione detta anche log in o log on. Quasi sempre, questo accesso è controllato tramite l'inserimento di un numero identificativo e una password d'accesso.
connettore a sezione dritta
Connettore per cavi in fibra ottica (abbreviato ST). Realizza e mantiene perfettamente l'allineamento degli estremi delle fibre ottiche connesse.
connettore BNC
Connettore per cavi coassiali con chiusura a mezzo giro usato nei cavi Thin Ethernet.
consolle
Terminale (video e tastiera) dedicato al controllo dell'attività dell'host o del server per gestire il sistema. In genere è la postazione di lavoro dell'amministratore della rete.
convertitore di protocollo
Sistema hardware e/o software che nelle connessioni di due reti dissimili effettua la conversione da un protocollo all'altro.
crash
Inaspettata interruzione di una attività al computer dovuta ad errori software oppure a guasti hardware. In genere, per uscire dalla spiacevole situazione occorre riavviare il proprio sistema.
crittografia
Codifica convenzionale segreta delle informazioni usata per precludere il tentativo di accesso non autorizzato. Il procedimento opposto, detto decriptare, può essere effettuato da chi conosce il codice.
cybernauta
Utilizzatore di Internet. Altro modo per indicare l'utente che naviga su Internet.
cyberspace
Termine coniato originalmente dallo scrittore William Gibson nel suo libro Neuromante. Attualmente il termine identifica l'intero insieme delle risorse disponibile attraverso la rete.

D    INDICE    

daemon
Programmi "residenti" che si occupano della gestione di FTP , telnet e HTTP.
DARPA
Acronimo di Defence Advance Research Project Agency, ovvero l'agenzia centrale di ricerca e sviluppo che ha creato la rete ARPANET , punto di partenza di Internet.
datagram
Pacchetto dati che contiene informazioni sull'indirizzo di provenienza e di destinazione e che viene inoltrato sulla rete.
DCE
Acronimo di Data Communication Equipment. Dispositivo, solitamente un modem, che collega un qualsiasi computer ad una rete pubblica
deadlock
E' una condizione di errore o di stallo del sistema causato da due programmi oppure da due dispositivi in attesa di segnale l'uno dall'altro.
decriptare
Interpretazione e traduzione di codice criptato in un chiaro linguaggio. Rappresenta il processo inverso alla crittografia.
dialer
Programma per chiamata telefonica diretta.
dispositivo
Descrive qualsiasi elemento hardware o periferica in grado di inviare o ricevere dati
DN
Acronimo di Domain Name. Il nome, unico, che identifica un sito Internet. Il DN è composto da 2 o più parti, separate da punti. La parte sulla sinistra indica il "nome" del sistema. Quella sulla destra la nazionalità o la natura del server. Una singola macchina può avere più di un DN ma ciascun DN può puntare ad una ed una sola macchina.
DNS
Acronimo di Domain Naming System. Si tratta del sistema di indirizzamento distribuito che traduce il nome del dominio (DN ) nel corrispondente indirizzo IP. Grazie a questo sistema è possibile fare riferimento ad un nome piuttosto che ad un indirizzo numerico per i collegamenti con i vari host.
dominio
Identifica l'organizzazione che possiede e gestisce un sito su Internet. Negli USA il dominio è composto dal nome dell'organizzazione e dal tipo (per esempio nasa.gov), mentre per gli altri paesi, per esempio l'Italia, si aggiunge o si sostituisce al tipo il suffisso it (es. Diemme.it)
download
Indica il trasferimento, normalmente di files, da un computer remoto ad uno locale. In Internet a secondo del collegamento sono usati programmi di comunicazione, FTP o comandi forniti da programma client di servizi in linea.
DPI
Acronimo di Dots Per Inch: un'unità di misura, espressa in punti per pollice, usata per descrivere la risoluzione delle immagini prodotte dalle stampanti o da altri dispositivi di output. Più la misura è grande, migliore è la resa grafica. Il monitor ha 72 dpi, le stampanti laser hanno un minimo di 300 dpi, quelle ad alta definizione arrivano fino a 2400 dpi.
driver di dispositivo
Il driver è un programma, in genere di piccole dimensioni, che serve al computer per controllare un dispositivo hardware. Esso indica al calcolatore le modalità di gestione di dispositivi come lettori di CD-ROM, monitor, tastiere, schede di rete, ecc.
driver di dispositivo di rete
Controlla il funzionamento di una scheda di rete coordinandola con gli altri dispositivi hardware e software del sistema.
DSP
Acronimo di Digital Signal Processing, ovvero elaborazione di segnali digitali. E' un circuito integrato che velocizza l'elaborazione dei dati. Si trova in dispositivi hardware di acquisizione, manipolazione e trasmissione dati come il modem, le schede audio e video per velocizzare il processo di elaborazione necessario in alcune applicazioni come per esempio la video conferenza.
DTE
Abbreviazione di Data Terminal Equipment. Dispositivo connesso ad una rete pubblica o a qualsiasi dispositivo di comunicazione
duplex
Chiamato anche full-duplex . E' un canale, nella trasmissione asincrona, capace di trasmettere e di ricevere, a differenza dei canali half-duplex che possono solo trasmettere o solo ricevere.
DVI
Acronimo di Digital Video Interactive. Sono l'insieme di specifiche per la realizzazione di sistemi multimediali che consento la fusione di diversi formati di file quali audio, video e testo.

E   INDICE

editor
E' un programma tipicamente usato per creare, modificare, salvare e stampare file di testo. In ambiente Internet si riferisce ad un programma per realizzare pagine Web utilizzando il linguaggio HTML.
EFF
Acronimo dell'organizzazione statunitense Electronic Frontier Foundation, il cui scopo è quello di difendere la privacy, la libertà di accesso e le libertà civili in Internet. Tra le varie pubblicazioni ricordiamo la guida sulla grande rete che potete scaricare dal suo sito all'indirizzo http://www.eff. org.
e-mail
Electronic-Mail ovvero posta elettronica. Sistema per lo scambio di messaggi o documenti, normalmente di testo, tra utenti di computer collegati in rete. Il successo di Internet è dovuto, in parte, a questo servizio. L'indirizzo di posta elettronica è composto dall'identificativo dell'utente più il DN del sistema, separati dal carattere @ (chiocciola). Per esempio: bianchi@provider.it.
emulatore
E' un sistema software o hardware che simula completamente il funzionamento di un altro sistema. Spesso è utilizzata l'espressione emulatore di terminale per intendere un PC collegato alla rete o a un elaboratore centrale, con le stesse funzioni di un terminale.
envelope
Indica la destinazione di un messaggio di posta elettronica ovvero l'indirizzo del destinatario del messaggio.

EOF
Acronimo di end of file . Indica la fine del file sia come carattere di controllo che nelle procedure di trasferimento.
ethernet
Sistema particolarmente comune per la connessione di computers all'interno di una LAN. Ethernet è in grado di gestire circa 10Mbit per secondo e può essere utilizzata praticamente da qualsiasi genere di computer.
eudora
Si tratta di uno dei programmi per la di gestione della posta elettronica più diffusi tra gli utenti di Internet. E' disponibile per diverse piattaforme (Windows, unix , Macintosh, ecc) e consente, oltre alla spedizione e alla ricezione di messaggi con possibilità di aggiungere file multimediali, di cifrare i messaggi.

F   INDICE
FAQ
Acronimo di Frequently Asked Questions. Sono documenti che contengono le risposte alle domande più frequenti su vari argomenti. La pubblicazione di questi documenti (in genere avviene attraverso i gruppi di conferenza), oltre a fornire informazioni sull'argomento, evita la riformulazione di domande a cui sono già state date molte risposte.
faxmodem
Vedi modem.
file
E' genericamente definito come un insieme omogeneo di dati registrato in modo permanente su un supporto di memorizzazione (hard disk, floppy disk ecc.). Un file è quindi un documento di testo, un programma, un'immagine che viene identificato da un nome e, opzionalmente, da una estensione. Per esempio: RELA.DOC.
file compresso
E' un file elaborato da un programma di compressione per occupare meno spazio sul supporto di memorizzazione e/o per essere trasmesso con più rapidità sulla rete.
FDDI
Acronimo di Fiber Distributed Data Interface. Standard per la trasmissione di dati su cavi in fibra ottica ad una velocità di circa 100 Mbit per secondo (10 volte la velocità di una rete ethernet e circa il doppio di una connessione T3).
fibre ottiche
Nuova tecnologia per il trasferimento digitale di una grande quantità di dati ad alta velocità. Tramite le fibre ottiche è possibile integrare diversi tipi di dati.
finger
Comando di utilità per Internet in grado di localizzare utenti su altri siti. Utilizzato anche per dare accesso ad informazioni pubbliche. L'uso più comune, ad ogni modo, è la verifica dell'esistenza di un account su di un particolare sito.
firma
Viene aggiunta alla fine del testo di ogni messaggio e-mail . Alcuni programmi di posta elettronica consentono la gestione di più firme e ne permettono l'inserimento automatico nei documenti da spedire.
flame
Letteralmente significa fiammata ed è un messaggio di posta elettronicaconsiderato cattivo e sgradevole. Se ad una fiammata si risponde con un altro messaggio dello stesso genere allora si scatena una guerra vera e propria (warflame).
formato file
Definisce la struttura del file avvero il modo in cui sono memorizzati i dati e come essi appaiono sul video o sulla stampante. Il formato ASCII (o di testo) è quello più semplice e utilizzato per il trasferimento dei dati su Internet. Contiene solo caratteri di testo dell'insieme dei caratteri standard ASCII quali lettere, numeri e simboli, ma non contiene alcun carattere nascosto di formattazione. Altri formati di file più comuni sono l'RTF (Rich Test Format) che contiene anche le informazioni di formattazione per le stampanti; TIFF (Taggd Image File Format), GIF (Graphics Interface Format) e EPS (Encapsulated PostScript) che contengono immagini; DBF e DB che contengono informazioni di una base di dati. Inoltre vi sono formati specifici creati da programmi di elaborazione testi come Word, WordPerfet, Word Pro ecc.
forum
Area virtuale basata su un argomento specifico sul quale è possibile scambiare opinione. Vedi anche newsgroup.
freenet
Rete gratis per tutti. Questo termine si riferisce ad un host di Internet che può essere utilizzato gratuitamente per collegarsi alla rete. Di solito è fornito da scuole, biblioteche o comunità per consentire l'accesso ai vari servizi offerti da Internet.
FTP
Acronimo di File Transfer Protocol. E' il protocollo TCP/IP di collegamento ad una rete che consente il trasferimento di file. Gestisce diversi formati di file tra cui i file ASCII, EBCDIC e binari.
FTP anonimo
E' un metodo di accesso ad un computer collegato a Internet, tramite un programma FTP, che non richiede di specificare l'account . Nel log in dei sistemi che offrono questo servizio, occorre specificare il nome utente "anonymous".
firewall
E' un dispositivo di protezione che impedisce di avere accessi indesiderati alla rete.
FOF
Acronimo di Fill-Out-Form. Sono delle sezioni HTML che permettono agli input dell'utente, di essere trasferiti da un'applicazione client ad un'entità server posta su un altro host.
followup
Rispondere ad un messaggio tramite l'inserimento di una risposta in un newsgroup Usenet.
formattazione
Procedure di suddivisione in are logiche di un disco o dispositivo simile, per consentirne la registrazione dei dati

G   INDICE
GARR
È l'acronimo che identifica il Gruppo Armonizzazione Reti Ricerca, nato nel 1988 con lo scopo di coordinare la rete universitaria italiana. Attualmente il GARR, attraverso l'area di Pisa, è connesso alla dorsale europea Europanet, mentre da Bologna è collegata al CERN di Ginevra che connette a Ebone e al backbone statunitense NSFNET .
gateway
Internet è costituita da una serie di Reti che possono risultare diverse tra di loro. Per consentire a due computer, che sono collegati a differenti tipologie di reti, di comunicare tra di loro, è necessario l'utilizzo di particolari ponti di collegamento (gateway), che altro non sono che specifici combinazioni hardware e software atti ad effettuare conversione di protocollo di rete.
gateway internet
E' uno specifico gateway per Internet che collega una rete IP ad una non IP.
GIF
Un file GIF è un file bitmap che utilizza il formato Graphics Interchange Format (GIF). Molto utilizzato, così come formati grafici JPEG , per la rappresentazione delle immagini sulla rete. I file in formato GIF risultano essere più lenti da leggere e da scaricare, in quanto non usano un rapporto di compressione alto a differenza delle immagini in formato JPEG. I browser come Netscape Navigator o Internet Explorer, utilizzano questo formato per rappresentare immagini in-line che appaiono all'interni di documenti HTML.
gigabyte (GB)
Spesso si trova abbreviato con GB e rappresenta una unità di misura che descrive la capacità di memorizzazione di un disco rigido e della memoria principale. In particolare 1 GB corrisponde ad un miliardo di byte; tuttavia volendo proprio essere pignoli, equivale a 1.073.741.824 byte.
gigabit (Gb)
Esprime l'unità di misura dei dati. Esso equivale a un miliardo di bit e viene utilizzata per esprimere la velocità di trasmissione al secondo.

giunzione a T
E' un particolare connettore di rete avente forma di T usato per congiungere due cavi thin Ethernet e che fornisce una terza connessione per la scheda di rete.
gopher
E' un servizio per Internet che consente la navigazione e il reperimento di informazioni tramite un menù di tutte le risorse disponibili sulla rete. Questi menù vengono gestiti dai server gopher mentre tutto ciò che essi rappresentano viene definito gopherspazio. Il Gopher, realizzato da un gruppo di studenti e ricercatori dell'Università del Minnesota, debuttò nel 1991 incrementando il traffico sulla rete e consentendo un accesso facilitato a tutte le risorse di Internet. Al servizio Gopher si può accedere tramite software con interfaccia utente di tipo testuale e ultimamente anche di tipo grafico (X Windows, Macintosh).
gopherspazio
Termine utilizzato per descrivere tutte le risorse Internet a cui è possibile accedere usando gopher.
GUI
Graphical User Interface: rappresenta una interfaccia utente grafica che permette all'utente di utilizzare un qualsiasi computer.

H   INDICE
hacker
Termine che ha avuto origine nella comunità dei programmatori e che vuole descrivere una persona che, per puro diletto, tenta di forzare il sistema di sicurezza di un archivio informatico.
half-duplex
Utilizzato nella trasmissione asincrona per esprimere la capacità di trasmettere sullo stesso canale in entrambe le direzioni ma non contemporaneamente (in una direzione alla volta). Spesso il termine viene abbreviato con HDX.
header
Intestazione, ovvero porzione di un pacchetto che precede i dati e che contiene interessanti informazioni come gli indirizzi di origine e di destinazione, e alcuni dati per il controllo degli errori.
home page
Identifica una particolare pagina WWW creata da un utente, dalla quale partire per navigare fra le varie pagine ipertestuali del sistema progettato.
host
Identifica un computer della rete che mette a disposizione una serie di risorse e servizi ad altri sistemi o utenti.
hostname
Nome che viene assegnato ad un particolare computer.

hot java
Un browser interattivo per World Wide Web sviluppato dalla Sun Microsystems che gestisce programmi scritti in Java i quali possono visualizzare animazione o cooperare con altri programmi sul WEB.
hotlist
Una selezione di diverse pagine WEB.
hot region
E' una particolare area di un'immagine in-line, la quale è in grado di attivare un indirizzo di URL specificato, semplicemente cliccandovi sopra col mouse.
HTML
Abbreviazione di Hypertext Markup Language, linguaggio di marcatura ipertestuale. Volendo creare pagine da inserire sul World Wide Web , è possibile utilizzare questo linguaggio standard che mette a disposizione una serie di comandi o direttive in grado di inserire testo, immagini in-line e link ad altri documenti.
HTTP
Acronimo di HyperText Transport Protocol. Quando da un testo viene attivato un collegamento ad un altro (ipertesto), interviene questo particolare protocollo che gestisce per l'appunto i vari collegamenti attivati.
HTTPD
Acronimo di HyperText Transfer Protocol Daemon, utilizzato nel contesto del software per Windows del web server HTTPD di NCSA . Il software del server è classificato daemon poichè attende passivamente l'arrivo di richieste HTTP.
HUB
Dispositivo utilizzato per estendere la rete in modo tale che altre workstation possano essere collegate tutte alla stessa rete. Esistono due tipi di HUB: HUB Attivo e HUB Passivo. In alcune reti a stella, uno HUB è il dispositivo di controllo centrale.
HUB attivo
Dispositivo che amplifica i segnali di trasmissione in una rete e che può avere porte di connessione per cavi coassiali, cavi in fibra ottica e indicatori luminosi per indicare che ogni porta sta operando correttamente.
HUB passivo
Suddivide il segnale di trasmissione consentendo l'aggiunta di altre HUB alla rete.

 INDICE
IBM
E' per molti sinonimo di computer. Infatti, Big Blue è stata per lunghissimo tempo l'azienda leader, a livello mondiale, nella produzione e nella distribuzione di computer. Oggi il suo ruolo è ancora fondamentale per l'industria informatica, soprattutto alla luce della nuova politica commerciale di questa azienda che prevede alleanza con i maggiori protagonisti del mercato come Microsoft.
ICMP
Abbreviazione di Internet Control Message Protocol. Una parte del protocollo TCP/IP che fornisce le funzioni usate per la gestione e il controllo del livello di rete
IEEE
Acronimo di Institute OF Electrical and Electronics Engineers. Organizzazione dedicata allo sviluppo di standard nell'area dell'ingegneria elettronica e dell'informatica; essa comprende ingegneri, studenti e scienziati
imagemap
E' un'immagine che contiene al suo interno più zone sulle quali l'utente, cliccando, può attivare un determinato URL
immagini in-line
E' un file grafico localizzato all'interno di una pagina HTML. Un browser ad esempio può gestire all'interno di documenti HTML, immagini in formato GIF, JPEG o X-Bitmap.
indirizzo
Identifica un nodo specifico sulla rete. Abbiamo sia un indirizzo fisico, specificato da interruttori o ponticelli su una scheda di interfaccia alla rete, che un indirizzo logico stabilito dal sistema operativo di rete.
indirizzo Internet
Comunemente viene utilizzato questo termine per riferirsi al nome utente e al nome di dominio in modo da poter inviare un messaggio via posta elettronica.

indirizzo mnemonico

Consente di ricordare facilmente un indirizzo numerico; ad esempio è possibile utilizzare il nome "Pippo.com" al posto dell'indirizzo numerico "194.20. 49.3" che oltretutto risulta difficile da ricordare.
indirizzo numerico
Tale indirizzo identifica una particolare macchina connessa ad Internet che sfrutta un protocollo di tipo IP o derivati. L'indirizzo è composto da 4 numeri separati da un punto, ad esempio "194.20.49.3"
internet
Insieme di computer collegati da più protocolli di rete. Da non confondere internet (con la "i" minuscola) con Internet ( "I" maiuscola).
Internet
Rappresenta la più grande rete mondiale che, grazie al protocollo TCP/IP, interconnette migliaia di reti locali che possono risultare diverse fra di loro.
Internet Explorer
E' un browser fra i più diffusi, sviluppato dalla Microsoft, che permette di navigare in World Wide Web , consultare newsgroup , effettuare trasferimenti di file via FTP .
internet society
Organizzazione Internazionale che coordina la grande rete Internet nonchè le relative tecnologie e applicazioni.
InterNIC
Internet Network Information Center è una organizzazione che immagazzina informazioni su Internet, come ad esempio, i vari standard che definiscono e caratterizzano la rete.
IP
IP è l'acronimo di Internet Protocol. Esso rappresenta lo strato di rete nel protocollo TCP/IP. La funzione principale di tale protocollo è quello di instradare i pacchetti, attraverso le migliaia di reti che costituiscono Internet, affinche raggiungano correttamente la destinazione. A livello hardware sfrutta i router.
iperconnessione
Connessione di ipertesto. Rappresenta un elemento, testo o immagine, su cui l'utente può fare clic con il mouse per richiamare altri elementi o pagine contenente informazioni.
ipertesto
Un metodo per effettuare riferimenti incrociati (iperconnessione) di informazioni testuali che si trovano nello stesso documento oppure in documenti esterni.
IRC
Internet Relay Chat è un sistema che permette agli utenti Internet di scriversi messaggi in tempo reale utilizzando degli appositi server.
ISDN
Acronimo di Integrated Services Digital Network: reti digitali di servizi integrati. Rete di comunicazione digitale mondiale che intende sostituire quelle attuali; il sistema, sincrono e full duplex, sarà in grado di trasmettere voce, immagini e dati contemporaneamente e sulla stessa linea (attualmente sono richiesti, per fare qualcosa di simile, ben tre connessioni).
ISO
Acronimo di International Standards Organization (Organizzazione Internazionale degli Standard), ente preposto per la standardizzazione dei vari protocolli di rete.
ITU
International Telecommunications Union, è l'organo preposto per l'unificazione degli standard internazionali in materia di telecomunicazioni; ha da pochi mesi unificato i due standard, tra loro incompatibili, K56flex e X2 proprietari di Rockwell e U.S. Robotics rispettivamente, nel V.90
Java applet
Si tratta di una piccola applicazione realizzata con l'ormai famoso linguaggio Java. Sono migliaia e molte si possono scaricare dal web ed eseguirle in locale tramite le funzioni d'interpretazione del linguaggio Java che si trovano nel proprio browser.

K    INDICE
Kernel
Significa letteralmente nucleo ed è la parte centrale di una struttura a più livelli, ha in pratica la funzione di svolgere le operazioni fondamentali del sistema operativo come ad esempio la ripartizione dei carichi di lavoro elaborativo della cpu ma gestisce anche le funzioni hardware del sistema.

L    INDICE
LAN
Local Area Network: rete di comunicazioni che copre piccole aree geografiche.
laplink
E' un noto pacchetto di comunicazione che viene utilizzato per trasferire e sincronizzare i file tra un computer laptop e un computer da tavolo o collegato in rete.
larghezza di banda
Nelle reti rappresenta la capacità di trasmissione di un computer o di un canale di comunicazione espressa in Mbit/s (Megabit al secondo)
Leased line
Linea dedicata fornita da un gestore di telefonia a chi desidera collegare più punti di una rete di comunicazioni.

log on

Termine che definisce il collegamento ad un sistema remoto.
log in
Termine che definisce il riconoscimento dell'utente remoto da parte di un sistema ospite on-line.
log off
Rappresenta la fine della connessione ad un sistema remoto.

Lurking
Dall'inglese "to lurk" (annidarsi, nascondersi). Seguire un newsgroup, ossia un gruppo di discussione senza mai partecipare direttamente inviando propri messaggi, ma leggendo unicamente quelli degli altri utenti.

M   INDICE

mailbox
Casella postale elettronica utilizzata per ospitare i messaggi di posta elettronica che ciascun utente riceve o spedisce sulla grande rete Internet.
MBONE
Multicast Backbone è un metodo sperimentale di trasmissione di video digitali su Internet in tempo reale.
megabit
Viene rappresentato con Mbit ed equivale a 10242 bit (per la precisione, 1.048.576 bit).
megabit al secondo
Unità che misura la quantità d'informazione che in un secondo si sposta su una linea di comunicazione. Viene misurata in multipli di 1.048.576 (mega) bit.
megabyte
E' l'unità di misura per le memorie di un computer o la capacità di un disco rigido. Un megabyte equivale a 1.048.576 byte.
Meta search engine
Con questo termine si indica un server in grado di effettuare ricerche contemporaneamente su vari motori di ricerca e/o directories , riassumendo in appositi report come un vero motore di ricerca i risultati raggiunti. Ottimi esempi di meta motori di ricerca sono Metacrawler (http://www.metacrawler.com.) e Metafind (http://www.metafind.com).

MIME
Acronimo di Multipurpose Internet Mail Extensions, una specifica estensione di rete che permette agli utenti di inviare non solo semplici messaggi di testo, ma anche messaggi multimediali. Ad esempio, il testo HTML è specificato come text/html, mentre quello ASCII è specificato come text/plain.
mirror
E' un server FTP in grado di mantenere una copia dei file di un altro sito Internet.
Misspellings
E' la particolare tecnica con cui si indicano i cosiddetti errori ortografici voluti. Infatti, sono innumerevoli colori che hanno attivato in questi anni, siti con nomi famosi ma scritti volutamente in maniera sbagliata, garantendosi migliaia di accessi non affatto casuali.
modello ISO/OSI
Abbreviazione di modello della International Standard Organization/Open Systems Interconnection. Tale modello di riferimento è stato definito dall'OSI per semplificare la struttura progettuale delle reti. In particolare esso comprende sette livelli o strati, ognuno dei quali si basa sulle funzioni del livello sottostante.
modem
Acronimo di MOdulator-DEModulator; è un dispositivo hardware che permette a un computer di trasmettere informazioni, tramite linea telefonica, ad un altro computer.
Mosaic
Il primo browser grafico di WEB che permette la visualizzazione di documenti ipermediali sullo schermo. Mosaic è disponibile nelle versioni per Windows, Unix e Macintosh.
modem voice
Modem che, oltre ad avere le funzioni di trasmissione dati, sono dotati di un microprocessore che consente di gestire anche i messaggi vocali (utile per avere ad esempio una segreteria telefonica).
multimediale
Tecnologia utilizzata nei computer che rende possibile l'utilizzo di vari tipi di file fra cui testo, immagini, video, suoni e grafica in modo interattivo.

N   INDICE

NCSA
Acronimo di National Center for Supercomputing Applications; in questo centro è stato sviluppato il browser NCSA Mosaic.
netiquette
Deriva dai termini "Net" e "etiquette", etichetta della Rete. Questo termine indica in pratica l'insieme di regole di comportamento che è necessario seguire per un uso responsabile di Internet. E per evitare il rimbrotto degli altri utenti della Rete.
NetPc
Particolari computer progettati per la navigazione su Internet. Si possono tranquillamente collegare ad un televisore.
Netscape Navigator
E' un browser che permette la navigazione nella fitta ragnatela del World Wide Web.
network
Insieme di computer connessi in rete, ovvero in modo da potersi scambiare informazioni di vario genere.
news
Rappresentano i messaggi che gli utenti di tutto il mondo, connessi ad Internet, si scambiano fra loro. Gli argomenti di discussione sono numerosi e trattano temi diversi.
newsgroup
Gruppo di discussione, ovvero area virtuale che raccoglie messaggi relativi ad un particolare argomento e che vengono distribuiti via USENET.

NFS
Acronimno di Network File System. Consente la condivisione dei file in una rete da parte dei computer ad essa collegati.

nickname
E' il nome che viene dato a un utente all'interno di un sistema IRC.
NNTP
Acronimo di Network News Transfer Protocol. Protocollo utilizzato per la distribuzione delle USENET su Internet, pubblicato nell'RFC-977.
node
Rappresenta un computer collegato a una rete; viene anche detto host.
NSFNET
Abbreviazione di National Science Foundation Network. Backbone nazionale americano che interconnette reti regionali; essa rappresenta una parte di Internet.

O   INDICE

OSI
Abbreviazione di Open System Interconnection, cioè Interconnessione tra Sistemi Aperti. Si veda anche modello ISO/OSI.
OSPF
Acronimo per Open Shortest Path First, ovvero "Apri prima il cammino più breve". Si tratta di un protocollo di instradamento utilizzato all'interno di reti TCP/IP che, all'atto dell'instradamento delle informazioni sulla rete, tiene conto del carico di rete e dell'ampiezza di banda. Ciascun router mantiene una mappa della rete e scambia con gli altri informazioni sullo stato corrente di ogni collegamento di rete.

P   INDICE

PC
Acronimo di Personal Computer.
pacchetto
Rappresenta un blocco di dati che viene inoltrato sulla rete per raggiungere la destinazione opportuna. Il pacchetto che viene spedito, contiene alcune informazioni importanti come il mittente, il destinatario e informazioni per controllare eventuali errori dovuti alla trasmissione.
pantone
Sistema di identificazione del colore ideato dalla Letraset. Conosciuto anche come PMS, acronimo di Pantone Matching System (sistema di corrispondenza Pantone). Nella stampa, contrassegna i colori con dei numeri invece che con le percentuali dei componenti basi come nel CMYK. E' composto da un catalogo di campioni in cui a ciascuno dei 500 colori presentati è assegnato un numero.
partizione
Una o più sezioni di un disco, che diventano unità logiche separate contraddistinte ognuna da una lettera diversa
password
E' un metodo di sicurezza che, mediante una stringa di caratteri, permette di identificare un utente specifico. Generalmente le password sono formate da una sequenza di lettere e numeri; digitando correttamente questi caratteri, si può avere accesso al computer o alla rete.
pear to pear
Vedi punto a punto.
PGP
Acronimo di Pretty Good Privacy, rappresenta un programma freeware di crittografia a due chiavi, di cui una pubblica e l'altra privata. Il metodo è utilizzato per codificare i messaggi di posta elettronica. Ne è autore Phil Zimmermann, studente universitario americano che ha reso disponibile il suo software via Internet. Ne è scaturito un processo penale a suo carico, a causa delle leggi USA che limitano al minimo la distribuzione di tecniche di crittografia paragonandola all'esportazione di armi. Il caso ha sollevato reazioni in tutto il mondo in merito alla sicurezza di Internet.
pkzip
E' sicuramente il programma di compressione in ambiente Dos/Win più diffuso al mondo. Consente di ridurre sensibilmente le dimensioni di un file (cambiandone il formato in ZIP) facendo in modo che occupi meno spazio, senza che vada perso il suo contenuto informativo. La compressione dei file ha favorito in modo sensibile la loro diffusione via Internet: non a caso, per scaricare un intero programma di decine di Mb si impiega molto di più rispetto al tempo impiegato per downloadare un archivio compresso che occupa in media il 40% di spazio in meno. L'operazione di decompressione di un file ZIP è legata al programma pkunzip .
pine
Programma di posta elettronica per sistemi che utilizzano il sistema operativo unix . Ne esistono anche versioni per PC Dos/Win.
ping
E' un programma che permette di controllare la connettività della rete. La verifica viene fatta inviando un pacchetto diagnostico a un nodo specifico della rete; quando tale pacchetto raggiungerà la destinazione, il nodo relativo dovrà riconoscere il pacchetto ricevuto e viene restituito anche il tempo necessario al pacchetto per raggiungere il nodo.
pingabile
Rappresenta un host collegato alla rete che risponde al PING cioè alla verifica che viene implementata.
POP
Post Office Protocol, rappresenta un sistema di memorizzazione della posta elettronica su di un server.
posta elettronica
E' una delle attività più diffuse su Internet. Gli utenti che sono collegati in rete, possono inviare un messaggio a uno o più persone che risultano anch'esse collegate ad Internet. Un utente che riceve un messaggio, lo può leggere, stampare, cancellare o rispondere al mittente. Si veda anche e-mail
postScript
Linguaggio di descrizione della pagina, sviluppato da Adobe. Con esso si codificano le pagine di un documento, contenenti testo formattato, grafica ed immagini in modo da poterle inviare ad un dispositivo compatibile per la stampa ad alta definizione e di qualità tipografica. Il testo è visualizzato nel miglior modo possibile se formattato con font PostScript o TrueType, mentre la grafica è esaltata se registrata in file EPS e le immagini in formato TIFF.
PPP
Acronimo di Point to Point Protocol: è un protocollo che permette a TCP/IP di funzionare su connessioni di linea seriale. PPP e SLIP, rappresentano i protocolli più comuni per supportare connessioni telefoniche a Internet.
protocollo
Insieme di regole e convenzioni seguite sia nel trasferimento che nella ricezione dei dati fra due computer. In particolare esso definisce il formato, la sincronizzazione, la sequenza e il controllo degli errori usati sulla rete.
punto a punto
Linea che collega direttamente due terminali senza alcun passaggio intermedio.
proxy
E' un server che consente l'accesso ad Internet dall'interno di un firewall
porta
Rappresenta il punto in cui termina una rete: può essere una scheda di rete seriale o parallela

Q   INDICE


QAM
Consiste in una tecnica di modulazione che assegna quattro bit a ciascun baud.

R   INDICE


render
Significa "mostrare": è un termine che viene spesso utilizzato nel contesto di molti web browser.
rete
Insieme di computer e dispositivi connessi fra di loro in modo tale da far condividere file e altre risorse ad alcuni utenti. Una rete può connettere un piccolo numero di utenti, ad esempio all'interno di un dipartimento, in questo caso parleremo di rete locale (LAN) oppure può connettere diversi utenti dislocati su un'ampia area geografica (WAN ).
rete geografica
Spesso viene indicata con la sigla WAN , abbreviazione di Wide Area Network. Una rete che connette utenti divisi da grandi distanze, ad esempio possiamo avere due utenti collegati che si trovano in città o nazioni diverse.
rete locale
Si veda LAN.
RFC
Abbreviazione di Request For Comments: Richiesta di Commenti. RFC è la sigla con cui sono catalogati i documenti contenenti una descrizione delle specifiche di protocolli, interfacce e architetture.
ripetitore
Dispositivo hardware in grado di spostare i pacchetti da un segmento di rete ad un altro attuando inoltre la risincronizzazione e l'amplificazione del segnale elettrico.
router
Dispositivo hardware in grado di gestire l'instradamento tra due reti collegate ad Internet.
RTC
Rete Telefonica Commutata è quella che viene utilizzata normalmente con gli apparecchi
RAM
Random Access Memory: memoria ad accesso casuale. E' la memoria principale di un computer.

S   INDICE


scheda
Circuito stampato che viene inserito all'interno del computer per aggiungere il supporto di particolari funzioni hardware.
scheda di rete
Spesso indicata con NIC: Network Interface Card, rappresenta la scheda di espansione che viene inserita all'interno di un computer o di un server per controllare il flusso di informazioni su di una rete.
sendmail
protocollo che permette il trasferimento di messaggi di posta elettronica fra gli utenti connessi alla rete internet.
server
Qualsiasi computer che rende disponibili file, stampe, comunicazioni e altri servizi agli utenti di una rete.
settore
Le tracce di un disco sono suddivise in settori che sono le aree di memorizzazione più piccole, generalmente hanno dimensioni di 512 byte
SGML
Acronimo di Standard Generalized Mark-up Lan-guage: Linguaggio Stan-dard Generalizzato a Direttive. È un metalinguaggio utilizzato nella definizione di documenti; SGML è uno standard ISO (8879). L'HTML, utilizzato in molti documenti WWW su Inter-net, è una applicazione SGML.
SLIP
Acronimo di Serial Line Internet Protocol: Protocollo Internet per Linea Seriale. Si tratta di un protocollo di comunicazione che utilizza le linee telefoniche per effettuare connessioni su linee seriali utilizzando un modem; esso è un'implementazione del protocollo IP che sta per essere lentamente sostituito dal protocollo PPP .
SMB
Abbreviazione di Server Message Block: blocco di messaggio del server. È un protocollo di rete per file system distribuito, che permette a un computer di usare file e altre risorse di un'altro computer come se fossero locali.
SMDS
Abbreviazione di Switched Multimegabit Data Service: servizio di rete cittadina ad alta velocità basato sullo standard 802.6 per l'uso su circuiti T1 e T3.
SMTP
Abbreviazione di Simple Mail Transfer Protocol: Protocollo di trasferimento di posta semplice. Il protocollo TCP/IP per lo scambio di posta elettronica.
SNMP
Acronimo di Simple Net-work Management Pro-tocol: Protocollo di gestione di rete semplice. Esso fa parte della suite dei protocolli TCP/IP e viene utilizzato per controllare i nodi su una rete.
socket
Parte di un indirizzo di nodo inter-rete IPX che rappresenta la destinazione di un pacchetto IPX.
Spamming
E' il termine con cui si indica l'invio incessante, ma soprattutto indesiderato di messaggi pubblicitari o parti delle cosiddette catene di S.Antonio ad un gran numero di utenti contemporaneamente. Le operazioni di inviuo possono realizzarsi via e o tramite i gruppi di discussione.
SSL
Acronimo di Secure Socket Layer; standard per la comunicazione interprocesso utilizzato dal protocollo TCP/IP su Internet.
STP
Acronimo di shielded twisted pair. Cavo costituito da uno o più doppini intrecciati e da un rivestimento in lamina di rame. L'intreccio previene la generazione d'interferenze tra le stesse coppie di fili, mentre la lamina, o schermatura, protegge il cavo da interferenze esterne. Per questo motivo, i cavi STP possono essere utilizzati per trasmissioni ad alta velocità su lunghe distanze.
sysadmin
L'amministratore del sistema, colui il quale si occupa della gestione del sistema sulla rete.

T   INDICE


T1
Un circuito punto-a-punto a lunga distanza che fornisce ventiquattro canali a 64 kilobit al secondo (kbit/sec) con un'ampiezza di banda di 1.544 Mbit/sec.
T3
Servizio di comunicazione punto-a-punto che fornisce fino a ventotto canali T1; trasporta 672 canali a 64 kbit/sec con un'ampiezza di banda di 44,376 Mbit/s.
TAG
Sono le istruzioni utilizzate all'interno del linguaggio HTML. Esse consistono in una serie di comandi racchiusi fra i caratteri < e >; controllano i mark-up dei documenti quando essi vengono visualizzati attraverso un qualsiasi browser.
talk
Programma che consente a due computer collegati in rete di conversare fra di loro. Utilizzando il talk, lo schermo verrà diviso in due sezioni dentro le quali apparirammo i messaggi scritti dai due utenti.
TCP
Acronimo di Transmission Control Protocol: Protocollo di controllo della trasmissione. Viene utilizzato nella suite dei Protocolli TCP/IP a livello trasporti.
TCP/IP
Acronimo di Transmission Control Protocol/Internet Protocol: Protocollo di controllo della trasmissione/ Protocollo di Internet. È il Protocollo di comunicazione più utilizzato dalla grande rete Internet. E' stato sviluppato per la prima volta alla fine degli anni 70 da parte del DARPA (Ufficio dei Progetti Ricerca Avanzata della Difesa statunitense). Il TCP/IP racchiude l'accesso al mezzo fisico, il trasporto dei pacchetti, comunicazioni di sessione, trasferimento dei file, posta elettronica ed l'emulazione di terminale.
telnet
protocollo facente parte del TCP/IP, il quale fornisce servizi di connessione a terminali in remoto. Le più comuni emulazioni di terminali per la DEC (Digital Equipment Corporation), sono: VT-52, VT100 e VT220.
tempo di connessione
Esprime il periodo di tempo durante il quale un utente resta collegato in rete
TFTP
Acronimo di Trivial File Transfer Protocol, è una versione semplificata dell' FTP (File Transfer Protocol). Esso non comprende nè password e nè directory utente.
tping
Comando simile al ping che permette di sapere se un nodo sulla rete è raggiungibile o meno semplicemente lanciando un commutazione di pacchetto richiesta di eco ICMP.
TrueType
Tecnologia per le fonti vettoriali introdotta dalla Apple Computer, Inc. nel 1991 e dalla Microsoft Corporation nel 1992 allo scopo di poter includere fonti di alta qualità nei sistemi operativi Apple Macintosh e Microsoft Windows. La TruType è una tecnologia per le fonti tipografiche di tipo WYSIWYG.

U   INDICE

UDP
Acronimo di User Data-gram Protocol: Protocollo a livello trasporti senza connessione utilizzato nel TCP/IP. Viene spesso utilizzato con applicazioni SNMP (Simple Network Management Protocol).
unix
Sistema operativo a 32 bit multiutente e multistasking sviluppato dalla AT&T ed attualmente di proprietà di Novell.
upload
E' il contrario di download ; esso indica il trasferimento di file dalla vostra stazione di lavoro su di un sito remoto.
URL
Acronimo di Uniform Res-ource Locator: Indicatore uniforme di risorse. Esso rappresenta in pratica l'indirizzo di una risorsa sulla rete Internet. Ogni URL contiene informazioni, sul metodo di accesso da utlizzare e sulla risorsa da reperire, utili per il browser per la connessione diretta ad una home page sul World Wide Web . Un esempio di URL potrebbe essere http://www.diemme.it.
USENET
Acronimo di USErs' NET-work: rete internazionale contenente più di 1500 aree di argomenti alle quali l'utente contribuisce unicamente tramite posta elettronica. Possono essere trasportati testi, immagini e file audio.
UTP
Acronimo di unshielded twisted pair (doppino non schermato). Cavo contenente uno o più doppini intrecciati non protetti da una schermatura. Un UTP è più flessibile e occupa meno spazio rispetto ad un cavo a doppino schermato (STP) ma ha un'ampiezza di banda inferiore.
UUCP
Acronimo di Unix to Unix Copy: comando Unix che gestisce la trasmissione di informazioni tra sistemi unix utilizzando connessioni seriali e normali linee telefoniche. Necessita di un modem su RTC.
uuencode/uudecode
Programma che permette la codifica di un file binario in formato ASCII.

V   INDICE


V.110
Standard definito dal CCITT che specifica come i DTE (Data Terminal Equipment), che utilizzano interfacce seriali sincrone e asincrone, sono supportati su ISDN (Integrated Services Digital NetWork).
V.120
Standard definito dal CCITT che specifica come i DTE (Data Terminal Equipment), che utilizzano interfacce seriali sincrone e asincrone, sono supportati su ISDN usando il protocollo per incapsulare i dati trasmessi.
V.17
Standard definito dal CCITT del Gruppo3 sulla modulazione di fax per la trasmissione di dati via fax a 14.400 bit al secondo (bit/s), con cadute a 12.000 bit/s nel caso in cui le condizioni di linee degradino.
V.21
Standard definito dal CCITT per i modem a 300 bit/s che utilizzano la trasmissione full-duplex su linee commutate. Esso è in conflitto con lo standard Bell103.
V.22
Standard definito dal CCITT per modem full-duplex a 600 bit/s su linee commutate. E' in conflitto con lo standard Bell 212A.
V.22 BIS
Standard definito dal CCITT per modem full-duplex a 2400 bit/s su linee commutate e private con cadute a 1200 o 600 bit/s se le condizioni di linea degradano.
V.23
Standard definito dal CCITT per modem half-duplex sincroni o asincroni a 600 o 1200 bit/s su linee commutate.
V.24
Definizione del CCITT sull'interfaccia tra un modem e un sistema di elaborazione. Esso è funzionalmente equivalente allo standard RS-232-C, tranne per il fatto che non vengono specificati i connettori o l'assegnamento dei vari pin: questi sono definiti in ISO 2110.
V.25
Standard definito dal CCITT per circuiti di chiamata e risposta su linee commutate che utilizzano un'interfaccia parallela.
V.25 BIS
Standard definito dal CCITT per circuiti di chiamata e risposta su linee commutate che utilizzano tre modi di comunicazione: asincrona, sincrona orientata al carattere, sincrona orientata al bit.
V.26
Standard definito dal CCITT per modem full-duplex a 1200 bit/s su linee private a quattro fili.
V.26 BIS
Standard definito dal CCITT per modem full-duplex a 1200 bit/s e a 2400 bit/s su linee commutate.
V.27
Standard definito dal CCITT per modem full-duplex a 4800 bit/s usati si linee private a 4 fili.
V.27 BIS
Standard definito dal CCITT per modem full-duplex a 2400 o 4800 bit/s usati su linee private a quattro fili con equalizzatore adattativo per circuiti privati.
V.27 TER
Standard definito dal CCITT per modem full-duplex a 2400 o 4800 bit/s utilizzati su linee commutate. Usati, secondo il CCITT del Gruppo3, in alcune trasmissioni di fax.
V.29
Standard definito dal CCITT per modem a 9600 bit/s usati su linee private a quattro fili, con connessioni punto a punto . Regola la trasmissione faxmodem e fax a 9600 bit/s, con discesa a 4800 bit/s se le condizioni di linea degradano.
V.32
Standard definito dal CCITT per modem a 9600 bit/s con cadute a 4800 bit/s, usato su linee commutate a due fili o su linee private a due o quattro fili, con possibilità di soppressione dell'eco. Rappresenta il primo standard per modem a 9600 bit/s che usano linee standard.
V.32 BIS
Standard definito dal CCITT che estende il V.32 a 7200, 12000 e 14400 bit/s.
V.32 TERBO
Standard proposto dalla AT&T che supporta trasmissioni fino a 19200 bit/s.
V.33
Standard CCITT per modem a 12000 o 14000 bit/s, usati su linee private a quattro fili, con multiplexing a divisione di tempo.
V.34
Regola le trasmissioni fax modem e fax a 28800 bit/sec. Disponibile da poco, è stato preceduto dalla versione V.FC.
V.42
Standard definito dal CCITT che corregge gli errori dovuti al rumore di linea. Viene implementato all'interno del modem e utilizza il protocollo LAP-M (Link Access Procedure-Modem) ed il MNP-4 (Microcom Networking Protocol).
V.42 BIS
Standard CCITT per la compressione (fino al 75%) e la decompressione di un file, per aumentare la velocità di trasmissione.
V.54
Standard definito dal CCITT che specifica i test di ritorno ciclico incorporati nei modem per il controllo del circuito telefonico.
VERONICA
Acronimo di Very Easy Rodent-Oriented Net-wide Index to Computer Archives. E' una funzione di ricerca che si trova all'interno di gopher su Internet.
viewer
E' un programma, utilizzato da un qualsiasi browser, che permette di gestire file aventi formati diversi.
Virtual Server
Il server virtuale è un server condiviso da più proprietari, ognuno dei quali ha la possibilità di amministrare il proprio spazio, come se si trattasse di un server autonomo. Ogni spazio è naturalmente caratterizzato di un proprio dominio ed indirizzo IP. Rispetto ad un server reale, il virtuale server è più economico, ma certamente più lento nelle connessioni alla Grande Rete.
virus
Programma realizzato con l'intento di danneggiare un sistema di elaborazione all'insaputa dell'utente. Esso entra in azione allo scadere di una certa data o allorquando viene eseguito un particolare programma.
videoconferenza
Modalità di comunicazione fra più persone che, trovandosi in posti diversi, possono comunque partecipare ad una conferenza e condividere informazioni. Per la videoconferenza occorrono dei computer collegati in rete e dotati di videocamera e altoparlanti.
VRML
Acronimo di Virtual Reality Mark-up Language. Permette di definire spazi tridimensionali all'interno del World Wide Web . Combina caratteristiche di realtà virtuale, visualizzazioni di rete e l'ambiente ipermediale globale di WWW .

W   INDICE


W3
Si veda World Wide Web.
wake-on-lan
Funzione disponibile su alcune nuove schede di rete che permette di accendere il computer da una postazione remota tramite un comando via rete.
WAN
Acronimo di Wide Area Network, ovvero, rete a larga area o a lunga tratta, che si può estendere per una lunghezza massima di 100km. Si tratta di una rete di comunicazione dati, che impiega linee telefoniche dedicate o satelliti. Si veda anche LAN e MAP.
WAIS
Acromimo di Wide Area Information: Servizio Informazioni su area geografica. Si tratta di un servizio che consente di accedere su Internet a basi di dati, testi o librerie. Su Internet WAIS sfrutta la ricerca con indici sui documenti pubblici; esso è disponibile come server WEB all'indirizzo: http://www.wais.com.
WEB
Si veda World Wide Web.
web browser
Si vedano browser , Mosaic, Netscape Navigator , Internet Explorer.
web server
Si tratta di un programma che reperisce informazioni di tipo ipertesto tramite browser . A titolo di esempio, citiamo il daemon HTTP di NCSA per Windows o il server CERN.
whois
E' un programma che consente di ottenere, partendo da un indirizzo di e-mail , informazioni relative a un utente o in merito a qualsiasi computer collegato in rete.
WINSOCK
Abbreviazione di Windows Socket; contiene le informazioni e le procedure che servono a Windows per potersi interfacciare con i protocolli TCP/IP.
workstation
Nella terminologia delle reti, identifica un particolare computer collegato in rete.
World Wide Web
Può essere abbreviato con WWW , W3 o semplicemente WEB : la ragnatela mondiale. Si tratta di una iniziativa partita dal CERN (Centro Europeo di Ricerche Nucleari) di Ginevra, con lo scopo di sviluppare un nuovo metodo per la ricerca delle informazioni tale da rendere più facile l'esplorazione della rete. Una delle caratteristiche fondamentali del WEB è il suo orientamento all'ipertesto, cioè, i documenti Web contengono collegamenti incrociati ad altri documenti, detti link. Per accedere alle varie risorse WWW , si può direttamente specificare l'indirizzo URL (Uniform Resource locator). Esso utilizza il protocollo HTTP.
WPS
Acronimo di Windows Print System: il sistema di stampa supportato da Windows 95 nel quale il sistema operativo immagazzina i dati provenienti da una applicazione sul disco rigido in formato Enhanced Metafile Format (EMF), invece di inviarli direttamente alla stampante. Lo spooler elabora i dati in background ed in seguito invia i comandi appropriati alla stampante. Come accade nel sistema di stampa GDI, tutto il processo è a carico del PC.
WWW
Si veda World Wide Web.
WWWW
Acronimo di World-Wide-Web Worm. Rappresenta uno strumento per ricercare gli URL (Uniform Resource Locator) di Inernetseguendo tutte le connessioni alla ricerca di altre informazioni.

X   INDICE


X.200
Standard CCITT utilizzato nelle comunicazioni tra computer e computer. Esso documenta il settimo livello del modello ISO/OSI.
X.21
Standard CCITT che definisce un protocollo impiegato in una rete a commutazione di circuito.
X.25
Standard CCITT che descrive le connessioni elettriche, il protocollo di trasmissione, il rilevamento e la correzioni di errori nel caso di connessione tra un terminale e una rete a commutazione di pacchetto pubblica.
X.28
Standard CCITT che definisce l'interfaccia tra DTE/DCE (data terminal equipment/data communications equipment) per accedere a PAS (assemblatore/deassemblatore di pacchetti) in una rete pubblica nazionale.
X.29
Standard CCITT utilizzato per lo scambio di informazioni di controllo tra un PAD (assemblatore/deassemblatore di pacchetti) e un DTE (data terminal equipment) con modalità pacchetto e per dati utenti.
X.400
Standard CCITT uscito per la prima volta nel 1984 e successivamente sviluppato dall'OSI per i sistemi di distribuzione di posta elettronica internazionale pubblica e privata. Esso definisce il trasferimento dei messaggi attraverso la rete o tra due o più reti eterogenee connesse.
X.500
Standard raccomandato dal CCITT e dall'OSI utilizzato per localizzare gli utenti di posta elettronica. Viene utilizzato con i servizi di posta elettronica di X.400 e X.500.
X.75
Standard CCITT che definisce le procedure che vengono utilizzate per connettere due reti a commutazione di pacchetto separate.
xmodem
Uno dei primi protocolli di trasferimento file mediante modem, sviluppato negli anni '70, e che oggi non viene più utilizzato.
ymodem
Protocollo utilizzato per il trasferimento di file mediante modem. Esso permette a due computer di scambiarsi informazioni in modo affidabile utilizzando l'accesso commutato.

Z   INDICE


zmodem
Noto protocollo di trasferimento file disponibile in molti pacchetti di comunicazione shareware e anche su molti bullettin board system. Rispetto a xmodem e a ymodem , questo protocollo può gestire più elevati trasferimenti di dati minimizzando gli errori.
zona
Termine utilizzato per descrivere, su di una rete LAN, un sottogruppo logico di utenti che si trova all'interno di un gruppo più grande di reti interconnesse.

 

 

HomeRicercaMultimediaRaccontiComputerIl MercatinoLa BachecaGamesDownloads